Alimentatore dei PC

AlimentatoreGli alimentatori dei PC non sono componenti sofisticati del computer come le CPU, i SIMM della RAM o i moduli della Cache. Non subiscono continui perfezionamenti con la stessa rapidità con cui crescono le capacità dei dischi fissi o le velocità di rotazione dei CD-ROM.  Ma c’è un fatto che senza di essi nulla funzionerebbe  e per tale motivo è importante avere all’interno del PC un alimentatore ben dimensionato  come potenza . L’alimentatore  dei PC  è abbastanza facile individuarlo all’interno di esso  una volta rimosso il contenitore. Infatti si tratta di una grossa scatola di metallo lucido avvitata in un angolo del telaio Un certo numero di cavi , riuniti a gruppi , si collegano alle varie schede e periferiche  ed alcuni di questi , alcune volte, rimangono appesi e inerti . Guardandolo dall’esterno del contenitore si nota l’apertura di una ventola , e un connettore a tre spine in cui si può inserire una presa femmina. Gli alimentatori si differenziano tra loro per la potenza di uscita. Molti PC Desktop dispongono di un alimentatore in grado di fornire da 200 a 250 Watt di potenza di uscita.  I PC più moderni usano alimentatori che possono superare anche i 500 Watt di potenza . La cosa  che più interessa di un buon alimentatore  è che sia dimensionato per il carico  che gli viene richiesto dalla componentistica interna al PC( schede addizionali, dischi fissi aggiuntivi e altri potenziamenti dell’hardware). Una delle caratteristiche più evidenti di un alimentatore per PC  è la ventola che è montata nella scatola metallica in cui è posto l’alimentatore. Nei modelli più economici, la ventola  è molto rumorosa durante il suo funzionamento e può dare molto fastidio a causa del ronzio prodotto.  Gli alimentatori più silenziosi hanno un costo molto più elevato rispetto a quelli rumorosi , ma comunque   il loro prezzo è sempre più basso rispetto al prezzo ad esempio delle CPU . Maneggiare l’alimentatore di un PC è una cosa che richiede attenzione . Infatti se si cambiano accidentalmente le posizioni di alcuni cavi , può capitare di fare danni alla scheda madre o la CPU e altri componenti . Se vi capita di sostituire l’alimentatore per suo malfunzionamento, vi raccomando di stare attenti ai cavi e di prendere nota di questi  in quali periferiche sono inseriti ( anche il verso in cui si trovano all’interno degli stessi)  prima di eseguire il cambio e di farlo sempre senza l’alimentazione connessa . Uomo avvisato mezzo salvato. 

Alimentatore dei PCultima modifica: 2014-03-08T18:58:25+01:00da paldi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento